L’anno 2020 è stato senza ombra di dubbio difficile, per moltissime persone e per tantissime aziende. Per quanto riguarda il mondo del turismo, in particolare per il settore degli alberghi, il 2020 può essere catalogato senza mezzi termini come annus horribilis.

Soprattutto in tempi di crisi, è necessario trovare nuovi modi per diventare competitivi, ridurre al minimo le perdite e presentarsi al meglio in vista della ripresa. Indubbiamente, per stimolare la domanda e al tempo stesso per aumentare le entrate, è necessario ottimizzare i prezzi attraverso un’attenta attività di revenue management.

Una definizione di revenue management

Occuparsi del revenue management significa ottimizzare i prezzi di offerta in base alla domanda. Più precisamente, il revenue management prevede di gestire in modo scientifico le leve del prezzo in relazione alla massimizzazione dell’occupazione.

Non stupisce quindi il fatto che i massimi esperti di revenue management lavorano sia per le compagnie aeree, che desiderano trarre il maggiore profitto possibile da ogni posto libero sui propri velivoli, sia per i più famosi alberghi del mondo. Ma attenzione: attraverso innovativi software di revenue management è possibile ottimizzare i prezzi nel modo esatto al momento giusto anche senza avere a disposizione un apposito team per la gestione dei ricavi.

Una buona strategia di revenue management parte dalla stima del comportamento dei consumatori per ottimizzare il prezzo di vendita: le tariffe vengono cambiate dinamicamente in base alla risposta dei consumatori e ad altri fattori come ad esempio la stagionalità, il giorno della settimana ecc. Per mettere in campo un buon piano di revenue management è quindi necessario poter contare su un’ampia gamma di informazioni: i dati storici dell’albergo, i dati relativi al mercato, le segmentazioni della clientela, le recensioni, le ricorrenze e via dicendo.

Avendo a che fare con una grande quantità di dati da analizzare, sono sempre di più gli alberghi che si affidano ad applicazioni software di revenue management basate su intelligenza artificiale per essere sempre più competitivi.

Il revenue management per l’aumento delle prenotazioni dirette

L’obiettivo cardine di ogni strategia di revenue management è l’aumento delle prenotazioni con una tariffa tale da generare profitti e sostenere la crescita dell’attività.

Ogni tariffa viene così decisa di giorno in giorno, in base alla situazione e introducendo sconti e promozioni sui differenti canali dove necessario, per poi vendere a prezzo pieno – o eventualmente con delle maggiorazioni – nel momento in cui il livello di occupazione è alto e la domanda è già di per sé forte.

Con una buona attività di revenue management è possibile incrementare i ricavi della struttura in qualsiasi periodo dell’anno, anche durante i momenti – tipici o eccezionali – di flessione della richiesta.