Il peggiore degli anni possibili. Il 2020 lo è stato per gli alberghi, per i ristoranti, per le discoteche, e sì, ovviamente anche per le palestre. Queste ultime, insieme alle piscine, sono infatti state tra le attività che per prime sono state chiuse, essendo ritenute particolarmente rischiose per il contagio da Covid-19.

Quanto successo durante la scorsa primavera si sta purtroppo ripetendo anche in queste settimane autunnali, con i centri fitness chiamati ancora una volta a sacrificarsi. Non si può fare altro che guardare alla riapertura, pensando a come organizzare la palestra per poterla rendere più sicura, più protetta, e per ottimizzare l’attività quotidiana.

La digitalizzazione, in tal senso, sta venendo incontro in diversi modi alle palestre in cerca di soluzioni alternative: si pensi per esempio allo sport in live streaming così come sperimentato a marzo e ad aprile, ma anche alle prenotazioni di corsi via app, apprezzatissime dagli utenti che possono così avere la certezza di evitare assembramenti.

Perché digitalizzare le palestre?

Un nuovo gestionale per palestre, un sistema per il controllo degli accessi, un’app per la prenotazione dei macchinari, un archivio digitale per velocizzare il lavoro alla reception.

Per quale motivo, soprattutto ora, si rende necessario digitalizzare i centri fitness? Prima di tutto per aumentare il numero di clienti. Dapprima c’erano i Millennials, abituati per loro stessa natura a poter conoscere, valutare, recensire, prenotare e pagare online qualsiasi cosa, palestre comprese.

A questi si sono però uniti tantissimi altri potenziali clienti, in cerca di un accesso più sicuro agli ambienti per l’allenamento: moltissime persone infatti dopo l’esperienza del lockdown hanno iniziato a cercare informazioni direttamente online, a scoprire i vari servizi sul sito web, a iscriversi ai corsi via app, e via dicendo.

Non bisogna dimenticare che, a livello di business, digitalizzazione è sempre sinonimo anche di risparmio sui costi di gestione. Si pensi, per fare un esempio, a quanto un software per la gestione della palestra possa velocizzare le attività della reception o ancora alla possibilità di riorganizzare i turni del personale in modo più intelligente introducendo anche l’installazione di casse self-service per i pagamenti, per nuove iscrizioni o per integrazioni di servizi.

Come digitalizzare le palestre in vista della ripartenza

Un software per gestire la palestra non è che il primo passo per la gestione efficace del centro fitness. Nel momento in cui si può contare su un gestionale in modalità cloud per centri sportivi, infatti, diventa possibile portare  grande innovazione su tutta la struttura.

Si può, per esempio, automatizzare in modo finalmente efficace il controllo degli accessi, evitando del tutto il famoso problema delle frequenze fuori regola. O ancora diventa possibile mettere a disposizione degli utenti la prenotazione puntuale dei diversi ambienti e dei differenti corsi, con eventuali promozioni personalizzate.

Si pensi anche alle nuove iscrizioni: quanto potrebbe essere comodo risolvere l’intero iter burocratico di iscrizione con un veloce passaggio della tessera sanitaria del nuovo cliente? Le possibili soluzioni per rendere più smart, più organizzata e più sicura una palestra sono tantissime: l’importante è poter contare su un partner tecnologico affidabile e competente.